2° Edizione – Settembre 2017

Presentazione

logo_acoustic guitar village_pACOUSTIC GUITAR VILLAGE
Full edition all’interno di Cremona Musica International Exhibitions – CREMONA FIERE
29, 30 SETTEMBRE -1 OTTOBRE 2017

 

 

 

 

 

 

 

A Cremona, nel complesso fieristico ed in contemporanea a Cremona Mondomusica, Piano Experience e Cremona Winds, dal 29 settembre al 1° ottobre 2017 l’ACOUSTIC GUITAR VILLAGE, si presenterà nella sua edizione completa, presentando sia un ricco calendario di concerti ed eventi sia la grande fiera espositiva di chitarre acustiche classiche e moderne, con la presenza di accessori vari.
Cremona Musica International Exhibitions è la manifestazione numero uno al mondo per gli strumenti musicali di alto artigianato ed è il più efficace marketplace mondiale per la liuteria contemporanea: un luogo in cui la cultura artistica e musicale trova un palcoscenico ideale per esprimersi.
La chitarra avrà quindi la stessa e ancora più ampia area espositiva dedicata, di grande importanza vista l’ubicazione altamente visibile all’ingresso del padiglione di Mondomusica;
un village con presenze nazionali ed internazionali di liutai, piccole e grandi aziende costruttrici e distributrici dei marchi più prestigiosi, accessori ed editoria.
Parteciperanno associazioni chitarristiche, associazioni e consorzi di liutai, istituti e scuole di formazione.

La nostra Associazione, con la direzione di Alessio Ambrosi, curerà la direzione artistica ed organizzativa, garantendo come sempre la massima serietà e competenza.

Riproponendo il format del successo negli anni a Sarzana sono previsti numerosi concerti ed eventi, in via di programmazione sui vari palchi e aree predisposte,
che prevederanno:
masterclass di liuteria e masterclass di didattica per chitarra
concorso “New Sounds of Acoustic Music” per chitarristi fingerstyle, cantautori e band acustiche emergenti
5a edizione del “Italian Bluegrass Meeting”, coordinamento a cura di Danilo Cartia
– 1a edizione di “Corde & Voci d’Autore” in memoria di Stefano Rosso, coordinamento a cura di Andrea Tarquini e Francesco Lucarelli
concerti con artisti internazionali
mostra storica
conferenze, workshop, meeting
demo e showcase

Presto sarà pubblicato il programma completo su www.acousticguitarvillage.net e su www.cremonamondomusica.it/acoustic-guitar-village/

Saremo molto felici di avervi come espositori e attori all’interno dell’evento!

 

Grazie ai tanti partner e sponsor che rendono tutto ciò possibile e buon viaggio a tutti coloro che verranno a Cremona il 29, 30 settembre-1 ottobre 2017!

Sound & accessories by Acus-sound – Shure by Prase – Bespeco
Partner: Città di Sarzana, Città di Cremona, “Cremona Mondomusica” – Dismamusica – Fingerpicking.net – Accademia di Chitarra “LIZARD”
Riviste: “DismamusicaMagazine”,  “Chitarra Acustica”, “Guitar Club”,  “Chitarre”, “Strumenti Musicali”, “Suonare News”, “Seicorde”, “Buscadero”, “Il Blues”,  “Pagine Musica”, “Big Box”, “Il Manifesto”, Guitar Fair Magazine (Spain)
Media partner: Fingerpicking.net

 

REPORT DELL’EDIZIONE 2016 

entrata-agv_1Grande successo dell’ACOUSTIC GUITAR VILLAGE 2016 a CREMONA, al lavoro per la prossima edizione, 29,30 Settembre -1 ottobre 2017!

Sono state tre bellissime giornate, terminate tra la soddisfazione ed i sorrisi di tutti i partecipanti: espositori, musicisti, giornalisti, esperti del settore e noi organizzatori, che avevamo il difficile compito di non far rimpiangere i 18 anni di storia dell’Acoustic Guitar Meeting di Sarzana.
Si può dire oggi, al termine di questa edizione 2016 a Cremona, che lo scopo è stato sicuramente raggiunto e il viaggio iniziato nel 1998 è continuato senza interruzione.

Leggi l’intero report

Programma AGV 2017

MASTERCLASS (sale masterclass 1 e 2 Uffici di Cremona Fiere)

Venerdì 29 – Sabato 30 settembre – Domenica 1 ottobre, dalle 10 alle 13 e dalle 14,30 alle 17,30

 1) Masterclass di liuteria per chitarra acustica, classica e moderna

docenti: M° Richard Hoover (Usa), M° Jason Kostal (Usa), M° Steve Klein (Usa)

 

 

 

 

traduzioni e coordinamento: Max Monterosso e Piero Guagliumi

2) Masterclass didattica per chitarra acustica

docenti: Eric Lugosch (Usa), Micki Piperno (Ita), Paolo Bonfanti (Ita)

 

 

 

 

traduzioni e coordinamento: Micki Piperno e Camilla Conti

 

Area ACOUSTIC GUITAR VILLAGE all’interno del padiglione 2  Cremona Musica International Exhibitions, ingresso dalle ore 10 alle 19 (ven29 e sab30 sett) – dalle 10 alle 18 (dom 1 ott):

-Esposizione di liuteria, Import, Editoria e Accessori per chitarra acustica, classica e moderna, con la presenza di  liutai ed aziende internazionali
Vai all’elenco espositori

Mostre storiche:
-“LE CORDE NEL BLUES”
dalle antiche piantagioni di cotone alle periferie urbane degli Stati Uniti. Le rudimentali casse armoniche ricavate da scatole di sigari e pelli tirate, le prime chitarre 12 corde, le storiche Stella, Harmony, Martin e Gibson e le prime resofoniche e l’uso dello “slide”. Tutti i modelli che hanno accompagnato ed ispirato i tanti musicisti che hanno fatto la storia del Blues a cura del M° liutaio Leonardo Petrucci

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

-“LA CHITARRA NEI SECOLI” in mostra strumenti di Aubry Maire (Mirecourt) primi 800, Gaetano Guadagnini 1829, Gaetano Guadagnini 1832, Francesco Guadagnini 1899, Luigi Gallinotti 1915, Manuel Ramirez 1910, Lorenzo Bellafontana 1960, Luigi Mozzani Lyra (a un braccio) e altri da Torres a Maccaferri,ecc. a cura del M° Francesco Taranto

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Programma eventi sui palchi:

 

Venerdì 29 settembre

DEMO STAGE 1 dalle 10 alle 19

demo-showcase a disposizione espositori
Si esibiranno: Gavino Loche, Reno Brandoni, Hiroshi Okada, Nik Seccia, Giuseppe Tropeano, Lorenzo Cavazzini & Renza Castelli, George Matsikas, Andrea Mele, Paolo Giordano, Massimiliano Cona

 

LIVE STAGE 2 pomeriggio dalle 15 alle 19:

concorso “NEW SOUNDS OF ACOUSTIC MUSIC”
contest per chitarristi acustici, cantautori-chitarristi, ensemble/band acustiche emergenti
selezioni a cura di Fingerpicking.net – Accademia Lizard – Armadillo Club

partecipano in ordine di apparizione: Tommaso Pelliccia (chitarrista), Andrea Minuti (cantautore), PrismA (band acustica), Lorenzo Polidori (chitarrista), Francesca Ferrari (cantautrice), John Silver Duo (band acustica), “Dorem” Giorgio Grazzini (chitarrista), Claudio Cirillo (cantautore), Cherry in the Mud (band acustica), Sara Romano (cantautrice), Bacci Del Buono (chitarrista), Going to Samoa (band acustica)

Giuria composta da:

Andrea Carpi (giornalista), Giovanni Unterberger (Lizard), Reno Brandoni (Fingerpicking.n

et), Marino Vignali (ADGPA), David Kaye (Taylor Guitars), Letizia Canale (Acus-sound), Gianluca Aramini (Aramini Strum. Mus.), Sara Kismet Del Bubba (Armadillo Club), Steve Klein (liutaio)

Premi offerti da Taylor Guitars, Aramini, Acus Sound, John Pearse Strings

 

 

 

 

 

 

COFFEE STAGE 3 dalle 10 alle 19

concerti, showcase a disposizione dei maestri liutai e produttori
Si esibiranno: Giuseppe Tropeano, Alberto Caltanella, mini-seminario di Angelo Tordini, Reference Laboratory, “Attenti al cavo! la drammatica influenza dei cavi di segnale sul suono di una chitarra acustica”

 

Sabato 30 settembre

DEMO STAGE 1 dalle 10 alle 19

demo-showcase a disposizione espositori
Si esibiranno: Vito Nicola Paradiso, Dario Fornara, Bruskers Guitar Duo, Eric Lugosch, Massimo Varini, Massimiliano Cona, Lorenzo Cavazzini & Renza Castelli, Alberto Lombardi, Paolo Giordano, I Quattro, Marco Poeta & Toni Felicioli, Osvaldo Di Dio, Carmelo Tartamella, Enrico Santacatterina Trio

 

LIVE STAGE 2 dalle 10 alle 19:

5° ITALIAN BLUEGRASS MEETING
(concerti, showcases, incontri, workshops di musicisti appassionati  del genere Bluegrass Music)
coordinamento a cura di Danilo Cartia

ospite speciale: il violinista Gilles Apap (Francia-Algeria)

musicisti partecipanti:

Paolo Cappa, Piero Carbonera, Davide Casera, Alessio Galli, Stefano Protti, Fabio Ragghianti, Livio Guardi, Manolo Cacciatori, Francesco Nicotera, Petr Vrobel
Jiri Kriz, Jiri Seifert, Andrea Cesone, Eugenio Poppi
Massimo Cavazzuti, Paolo Cattani, Stefano Tassi
Carlo Bergamini, Pino Siviero, Antonio Esposito
Marilena Buranello, Mirco Pivanti, Giorgio Osti
Elio Arlandi, Riccardo Biondi, Samuel Flora, Luca Minzon, Andrea Laudicina, Fabio Peretti, Alessandro Perrone, Francois Vola, Bernard Minier, Laurent Paris, Federico Ciosi, Roberto Padula, Gianni Campo, Giovanni Fantonelli, Maura Tomei
Nirvano Barbon, Pino Ninni, Stefano Santangelo, Roberto Dalla Vecchia, Jacek Loroch
Francesco Arzeni, Fabio Mosetti, Fabio Penna, Dario Lantero, Dino Di Giacomo, Pino Campanelli, Gualtiero Stolfini, Roberta Bazzani, Sergio Minelli, Emilio Vellati, Gabriele Bazza, Martino Giordano

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

COFFEE STAGE 3 dalle 10 alle 19

concerti, showcase a disposizione dei maestri liutai e produttori
Si esibiranno: Alberto Lombardi, Paolo Giordano, Osvaldo Di Dio, Giuseppe Tropeano, Alberto Caltanella, Dario Fornara, Daniele Gigli, Lorenzo Cavazzini, mini-seminario di Angelo Tordini, Reference Laboratory, “Attenti al cavo! la drammatica influenza dei cavi di segnale sul suono di una chitarra acustica”, con la partecipazione di Roberto Dalla Vecchia

 

Domenica 1 ottobre

DEMO STAGE 1 dalle 10 alle 18

demo-showcase a disposizione espositori
Si esibiranno: Milena Piazzoli, Dos Guitar Duo, Nazareno Zacconi & Nathaniel Peterson, Enrico Santacatterina, Massimo Varini, Hiroshi Okada, George Matsikas, Cinzia Milani, Camilla Conti, Daiana Lou, Nik Seccia, Massimiliano Cona, I Quattro

 

LIVE STAGE 2 dalle 10 alle 18

“CORDE & VOCI D’AUTORE” in memoria di Stefano Rosso
Rassegna di cantautori-chitarristi  in solo e in ensemble
coordinamento a cura di Andrea Tarquini e Francesco Lucarelli

partecipano: 
Andrea Labanca, Sara Velardo, Stefano Fedele, Anita Camarella & Davide FacchiniFrancesco Lucarelli, Claudio Sanfilippo, Milena Piazzoli, Federico Sirianni, Liana Marino, Andrea Tarquini

Ospiti: Max Manfredi e Diane Ponzio

Giuria per assegnazione premio:
Enrico De Angelis (giornalista, critico musicale, ex direttore artistico Club Tenco), Giorgio Maimone (giornalista, curatore di bielle.org – Brigate Lolli), Paolo Pasi (giornalista Rai Tg3 e scrittore), Gianni Zuretti (critico musicale blog Mescalina), Alessio Ambrosi (direttore artistico Acoustic Guitar Village – presidente Ass. Cult. Armadillo Club), Andrea Carpi (direttore Chitarra Acustica – Fingerpicking.net), Stefania Rosso (figlia di Stefano Rosso), Roberto D’Elia (liutaio)
Martin Guitars – Taylor Guitars
Premio:
Chitarra 12 corde del liutaio Roberto D’Elia, Erredì Guitars

 

COFFEE STAGE 3 dalle 10 alle 18

concerti, showcase a disposizione dei maestri liutai e produttori
Si esibiranno: Giuseppe Tropeano, Alberto Lombardi, Marco Poeta, Daniele Gigli, Milena Piazzoli, mini-seminario di Angelo Tordini, Reference Laboratory, “Attenti al cavo! la drammatica influenza dei cavi di segnale sul suono di una chitarra acustica”

 

VENERDI’ 29 SETTEMBRE

TEATRO PONCHIELLI DI CREMONA:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Biglietti presso biglietteria del Teatro Ponchielli – biglietteria@teatroponchielli.com
tel. 0372 022001 – 022002
Armadillo Club – info@armadilloclub.org
tel. 0187 626993

Biglietti online: http://www.vivaticket.it/ita/event/cremona-musica-2017-tuck-patti/100245

 

Artisti

 

DIANE PONZIO (Usa)

è una cantante, cantautrice e chitarrista, nata e cresciuta a New York. Si è laureata alla “Fame School of Performing Arts” e ha affinato le sue capacità come performer nei caffè e nei vari locali lungo la rinomata Bleecker Street del Greenwich Village. Diane scrive le sue canzoni, dalle inflessioni pop/jazz/folk, per trascinare tutti in un viaggio senza dubbio emozionante. Le formidabili doti chitarristiche di Diane hanno ispirato negli USA l’azienda Martin Guitars a sceglierla come rappresentante internazionale ed a farla viaggiare in ogni parte del mondo come dimostratrice e ambasciatrice del prestigioso marchio. Come un menestrello globale, Diane si esibisce annualmente in più di 100 concerti negli Usa, in Germania, in Inghilterra, in Austria, in Italia, in Nuova Zelanda, arrivando ad incidere 7 CD di proprie canzoni.

FINAZ (Ita)

è il chitarrista della Bandabardò, ha collaborato in studio e live anche con molti altri artisti come Carmen Consoli, Daniele Silvestri, Max Gazzé, Paola Turci, Dolcenera, Goran Bregovic, Piero Pelù, Modena City Ramblers, David Sylvian, C.S.I., Caparezza, Moni Ovadia, Franco Battiato, Daniele Sepe, Orchestra di Piazza Vittorio, Roy Paci, Stefano Bollani, Tonino Carotone, Patty Pravo, Stefano “Cisco” Bellotti, Casa del vento, Giobbe Covatta, Dario Fo, Franz di Cioccio, Tony Esposito, Folkabbestia, Peppe Voltarelli, Marco Calliari, Bob Ezrin.

TUCK & PATTI (Usa)

 Sulla cresta dell’onda da più di 35 anni, Tuck Andress (chitarra) e Patti Cathcart, meglio noti come Tuck & Patti, conquistarono l’attenzione del pubblico con il loro primo disco “Tears of Joy”, stupendo dei chitarristi e le radio pop con la cover di “Time After Time” di Cyndy Lauper. Le origini folk, gospel e rhythm’n’blues di Patti si uniscono alla formazione jazzistica di Tuck. La voce da contralto vibrante, l’improvvisazione scat di lei si fondono con il virtuosismo chitarristico di lui che riesce ad eseguire contemporaneamente gli accordi, la linea di basso e la melodia. Una rara complementarietà tra voce e chitarra che sono tutt’uno: unione armoniosa, raffinata e minimalista, musicalmente eclettica e trasversale, dove Patti scrive e arrangia e Tuck è l’orchestra. Tuck and Patti si sono incontrati nel 1978 in una band a San Francisco. “Ero già nella band, dice Tuck, e un giorno Patti venne per fare un’audizione. E’ entrata, ha detto ciao a tutti e ci siamo messi a suonare. Dopo solo pochi secondi ad ascoltarla cantare, ho capito che avevo trovato la mia anima gemella musicale”.

Biglietti presso biglietteria del Teatro Ponchielli – biglietteria@teatroponchielli.com
tel. 0372 022001 – 022002

Armadillo Club – info@armadilloclub.org
tel. 0187 626993

Biglietti online: http://www.vivaticket.it/ita/event/cremona-musica-2017-tuck-patti/100245

 

CONCERTI SUI PALCHI DELL’ACOUSTIC GUITAR VILLAGE ESTERNI AI PADIGLIONI

Circa 180 musicisti prenderanno parte ai vari concerti-demo-esibizioni che si svolgeranno sul Demo Stage 1, sul Live Stage 2 e sul Coffee Stage 3!

Tra i tanti musicisti che saranno in esibizione ospitiamo alcuni dei migliori e più seguiti chitarristi sulla scena italiana e internazionale. Tra questi, con grande piacere e soddisfazione ospitiamo l’amico e seguitissimo Massimo Varini, uno dei chitarristi che hanno fatto la storia della chitarra acustica, e non, in Italia, ospite negli anni tante volte della manifestazione a Sarzana.

 

 

 

 

 

Massimo, come Martin Ambassador, non solo si esibirà sui palchi esterni ai padiglioni, ma sarà l’animatore con molte performance e presentazioni dello stand Martin Guitars, che ha in calendario moltissimi eventi e il Martin Experience Day, con una esposizione di chitarre straordinaria, mai vista in Italia!

Elenco generale espositori Cremona Musica International Exhibitions

Elenco espositori presenti Acoustic Guitar Village 2017

mappa aree AGV

Corsi di formazione-workshops-masterclasses

MASTERCLASSES-WORKSHOPS all’ACOUSTIC GUITAR VILLAGE all’interno di CREMONA MUSICA INTERNATIONAL EXHIBITIONS
FIERA DI CREMONA
Venerdì 29 – Sabato 30 settembre – Domenica 1 ottobre, dalle 10 alle 13 e dalle 14,30 alle 17,30

1) Masterclass di Liuteria per Chitarra Acustica, classica e moderna

docenti: M° Richard Hoover (Usa), M° Jason Kostal (Usa), M° Steve Klein (Usa)

 

 

 

 

traduzioni e coordinamento: Max Monterosso e Piero Guagliumi

aperta a tutti i liutai e costruttori di chitarre acustiche – iscrizione € 180,00

2) Masterclass di Didattica per Chitarra Acustica

docenti: Eric Lugosch (Usa), Micki Piperno (Ita), Paolo Bonfanti (Ita)

 

 

 

 

traduzioni e coordinamento: Micki Piperno e Camilla Conti

aperta a tutti i chitarristi acustici – iscrizione € 180,00

PROGRAMMI

Programma Masterclass di Liuteria per Chitarra Acustica
(sala Masterclass 1 presso Uffici di Cremona Fiere)


– dalle 10 alle 13 di ogni giorno il M° JASON KOSTAL presenta:

“Un approccio moderno a metodi di costruzione tradizionali” (Come siamo cambiati e ci siamo adattati per costruire moderni strumenti di liuteria)

Jason Kostal è stato introdotto al mondo della liuteria per chitarra acustica da Kent Everett delle Everett Guitars mentre stava finendo il master in economia alla Emory University, e ha continuato a costruire chitarre da allora, imparando e lavorando presso numerosi liutai e accumulando esperienza fino ad ottenere di praticare un apprendistato di due anni e mezzo nel laboratorio del rinomato Mastro Liutaio Ervin Somogyi, dal quale ha potuto imparare le più attuali tecniche di costruzione, ricerca del suono e perfezionamento dello strumento, portandolo a nuovi livelli di espressione artistica, continuando a rifinire il proprio processo di design e ampliando le possibilità delle proprie chitarre per andare incontro alle esigenze dei musicisti.
Attualmente lavora in proprio nell’area di Phoenix, Arizona, producendo un contenuto numero di chitarre custom all’anno.
Le sue chitarre sono la culminazione di 30 anni di esperienza come chitarrista fingerstyle abbinata al desiderio di offrire la miglior chitarra possibile a musicisti intenditori che apprezzano il lavoro artigianale, l’attenzione al dettaglio e un suono ineguagliabile in uno strumento custom
1° giorno:
Panoramica su cosa consideriamo essere una chitarra a corde d’acciaio tradizionale/stile Martin – Incatenatura a X / Incatenatura della tavola – Incatenatura del fondo
– Tecniche di costruzione di fondo e tavola armonica – Incastro del manico a coda di rondine
– Piegatura e spessore delle fasce – Truss-rods – Tasti – Meccaniche – Costruzione di selletta del ponte e capotasto – Angolatura della paletta – Costruzione di ponte e pins del ponte
– Scelta delle corde
2° giorno:
Tecniche di costruzione moderne – Incatenatura a X / Incatenatura della tavola / nuovi pattern e idee di incatenatura – Materiali e dimensioni dell’incatenatura del fondo             – Tecniche di costruzione di tavola e fondo – Incastro del manico: bolt on, a coda di rondine, Mortise e Tenon, stile Bourgeois, ibrido, angolo negativo
– Spessore / piegatura / laminazione delle fasce: piegatura, laminazione, materiali, ammorbidenti – Truss-rods / rods di grafite – Tasti e materiale dei tasti – Meccaniche
– Costruzione di selletta del ponte e capotasto: larghezza, materiale
– Angolatura della paletta – Costruzione del ponte: con pins, senza pins – Scelta delle corde
– Adesivi: colla sintetica, colle polimeriche, colla animale, resina epossidica
– Custodie: materiali e considerazioni
3° giorno:
Perchè tutto questo è significativo?/ L’uno è meglio dell’altro? – Domande

 

– dalle 14,30 alle 17,30 di venerdì 29 e sabato 30 settembre il M°RICHARD HOOVER presenta: 

“L’arte della costruzione della chitarra acustica contemporanea d’eccellenza”

Richard Hoover ha iniziato a imparare il mestiere di liutaio negli anni ’60, diventando molto conosciuto nel suo paese natale di Santa Cruz in California, gestendo la propria bottega di riparazioni e lavorazioni per parecchi anni. Nei primi anni ’70 c’erano pochissime informazioni disponibili su come costruire chitarre a corde d’acciaio, e liutai come Hoover, Bob Taylor, Jean Larrivée e Michael Gurian hanno iniziato a collaborare e scambiarsi idee, strumenti e tecniche man mano che le scoprivano. Hoover ha imparato molto anche leggendo numerosi libri sulla costruzione dei violini, e tecniche sulla verniciatura del legno da un falegname svedese. Gli viene attribuito di aver “formato nel suo workshop alcuni dei più realizzati liutai contemporanei”.
Nel 1976 a Hoover è stato proposto dagli investitori Bruce Ross e William Davis di unirsi a loro per aprire un’azienda di chitarre acustiche fondando così la “Santa Cruz Guitar Company”, di cui, anni dopo, Hoover è divenuto l’unico proprietario.
Durante la sua intera storia, l’azienda ha sempre avuto grande attenzione per il dettaglio, e ha mantenuto limitate le dimensioni, in modo da far sì che ogni singolo strumento suoni al meglio. Ha lavorato diligentemente nello sviluppare nuovi design e nel conoscere a fondo i materiali per una ricerca delle variazioni nel suono, perchè dove le chitarre tradizionali avevano bisogno di molto volume per competere con altri strumenti, le chitarre dal corpo ridotto potevano ora essere amplificate da microfoni se necessario.
Tra i grandi chitarristi e artisti possessori di chitarre Santa Cruz sono annoverati Eric Clapton, Doc Watson, Tony Rice, Warren Haynes, Elvis Costello e molti altri.

1° giorno:
I benefici del tap tuning/hand voicing, del manico con incastro a coda di rondine e del concetto di team riguardo alla costruzione di chitarre – L’importanza della scelta di un legno con potenziale. Come pratiche responsabili nella scelta dei legni attraverso il recupero di vecchie crescite e programmi di produzione sostenibile siano un modo per ottenere legnami di sonorità superiore.
2° giorno:
Come progettare una chitarra custom con il pieno controllo di suonabilità e funzionalità – come sviluppare l’abilità di assecondare le richieste estetiche del musicista pur attenendosi ai prestabiliti principi di design – come mantenere il completo controllo delle preferenze del musicista riguardo gli elementi del suono e senza compromessi verso l’universalmente apprezzato sustain e la ricca complessità degli overtones.

 

– dalle 14,30 alle 17,30 di domenica 1 ottobre il M° STEVE KLEIN presenta:

“50 anni di design non tradizionale nella costruzione della chitarra”

Steve Klein è riconosciuto come il più innovativo designer nella costruzione della chitarra degli ultimi duecento anni. Il suo lavoro ha introdotto nuove tecniche e concezioni per la chitarra acustica a corde di acciaio. Dalle sue inclinazioni artistiche giovanili all’interazione con i più riconosciuti musicisti internazionali ha impressionato tutti per la rara abilità di creare innovazione nel design pur nel rispetto della liuteria tradizionale.
Queste le parole di presentazione di C.F Martin IV: Steve è uno di quei rari individui che ha con grazia colmato il divario tra la liuteria come arte e la costruzione della chitarra come impresa commerciale!

3° giorno:
La discussione verterà dalle tecniche nel design chitarristico all’approccio nel cogliere le esigenze dei grandi chitarristi per realizzare i loro strumenti.
Insieme a Richard Hoover racconterà la storia dell’evoluzione della costruzione della chitarra in California.

 

 

 

 

 

 

Programma Masterclass di Didattica per Chitarra Acustica
(sala Masterclass 2 presso Uffici di Cremona Fiere)

 

– dalle 10 alle 13 di ogni giorno il M° MICKI PIPERNO presenta:

“Tecniche tradizionali e ibride a favore di un nuovo linguaggio contemporaneo”

Michelangelo “Micki” Piperno è un docente e concertista di chitarra acustica di fama internazionale, un compositore di musica contemporanea che con la sua chitarra acustica con le corde d’acciaio, propone uno spettacolo dove le sonorità della tradizione chitarristica americana si mischiano con echi di chitarra classica e mediterranea al servizio della canzone e della melodia, che lui stesso reputa essenziali per comunicare il mondo della chitarra Acustica.
E’ uno stimato compositore e ha lavorato per il Cinema, Tv e Teatro, scrivendo inoltre articoli didattici per le riviste specializzate Chitarre ed Axe. Ha pubblicato per Sinfonica Jazz il Manuale di chitarra moderna e Suonare la Teoria – voll.1 & 2, Corso Completo di Chitarra Acustica, Lezioni di chitarra Acustica e Classica Fingerstyle Vol. 1, e per Fingerpicking.net i libri di composizioni originali per chitarra acustica Original Composition e Freestyle.

1° giorno:
– Tecniche Fondamentali del Fingerstyle
– Tecniche base e avanzate per la mano destra
– Tecniche in comune con la chitarra classica
– Il basso alternato, diverse formule e possibilità di utilizzo
– La corretta respirazione in fase di esecuzione
– Il cervello musicale
2° giorno:
– Cenni sul repertorio tradizionale Americano
– Analisi e studio collettivo di un brano celebre tratto dalla letteratura ufficiale
– Elementi di abbellimento e improvvisazione da inserire nell’ambito del brano studiato
– Tecniche avanzate di Basso Alternato
– Basso Ostinato
– Come trasferire alcune efficaci tecniche della chitarra classica sulla chitarra acustica
3° giorno:
– Gli armonici
– Country Blues
– Il Walking Line Bass
– Studio di un brano della tradizione fingerstyle Blues

Nota Bene, scarica qui tutto il materiale di studio:
1- Programma
2- Arpeggi-allegato
3- Hard style-allegato
4- Tenderness-allegato

 

– dalle 14,30 alle 17,30 di venerdì 29 e sabato 30 settembre il M° ERIC LUGOSCH presenta:

“Arrangiare brani per chitarra fingerstyle”

Eric Lugosch è un maestro della tecnica fingerstyle, degno erede della scuola americana folk-blues-jazz tradizionale e dei suoi interpreti per eccellenza come Rev. Gary Davis, Mississippi John Hurt, Skip James, Big Bill Broonzy, ecc.
Grande interprete, compositore e arrangiatore creativo, Eric mette la tecnica al servizio di una profonda musicalità, andando a creare costruzioni sonore originali e portando soluzioni innovative alle tecniche tradizionali.
Ha tenuto lezioni di chitarra fingerstyle alla rinomata Old Town School di Musica Folk a Chicago per più di venticinque anni e ha scritto articoli per le riviste Acoustic Guitar e Fingerstyle Guitar. Attualmente scrive per il Fingerstyle Journal ed ha creato una serie di lezioni online basate sui suoi insegnamenti in classe, chiamate “Fingerstyle Academy”, che sono state lodate da studenti di chitarra da tutto il mondo.
Il lavoro didattico presentato durante la masterclass sarà per principianti e per esperti e tutti verranno arricchiti con idee nuove ma accessibili per suonare il proprio strumento.
I partecipanti, seguiti individualmente, impareranno accordature, tecniche per la mano destra e spunti per l’arrangiamento per chitarra fingerstyle. Riceveranno inoltre partiture e istruzioni pratiche adatte al livello dello studente. E’ consigliato di registrare o filmare il materiale affrontato durante la lezione.

1° giorno: L’importanza della mano destra
Conoscere i punti di interesse degli studenti e il loro livello di abilità
– spiegazione di diversi e distinti approcci della “mano destra”: “pattern picking”, “tecniche di thumb frailing” “brush picking” “tecniche a uno, due, tre dita” usate da maestri quali Doc Watson, Reverend Gary Davis, Leo Kottke e altri
– applicare al repertorio proprio degli studenti ciò che è appena stato appreso: analisi dei dettagli delle melodie su cui si è lavorato e applicarli in modo pratico a ciò che lo studente già conosce
2° giorno: Tecniche di arrangiamento e strategie di armonizzazione
Presentazione di diverse idee su come arrangiare brani e canzoni per chitarra fingerstyle
– imparare versioni semplici “per studenti” di alcuni brani, notando la struttura armonica dei loro accordi
– Estendere la versione “da studenti” dei brani imparati ad un arrangiamento completo
– utilizzo di strategie di armonizzazione come le linee di basso diatonico e basso cromatico per supportare la melodia, così come le tecniche di nota pedale e mezza nota con la mano destra per aggiungere varietà e dinamiche all’esecuzione
– Lavorare su tutti i brani presentati nei due giorni coinvolgendo individualmente ognuno degli studenti con idee per aiutarli a progredire nel raggiungere gli obiettivi che si sono posti

Nota Bene, scarica qui tutto il materiale di studio:
Partitura di Eighth of January(student)
Partitura di Eighth of January(advanced)
Partitura di Living in the Country(student)
Partitura di Living in the Country(advanced)
Partitura di In My Life (Interlude)
Gli studenti interessati possono scoprire di più su Eric Lugosch e la sua Fingerstyle Academy visitando il suo sito www.ericlugosch.com e possono anche vederlo suonare alcuni pezzi su http://www.youtube.com/ELugosch.

 

– dalle 14,30 alle 17,30 di domenica 1 ottobre il M° PAOLO BONFANTI presenta:

“La magia del suono slide”

Paolo Bonfanti è un chitarrista, cantante, produttore musicale molto attivo in Italia e tra i maggiori interpreti di blues, country e bluegrass.
Ha al suo attivo numerosi tour come solista ed a fianco di altri interpreti della scena musicale italiana, con una spiccata capacità di particolari ed efficaci tecniche esecutive sulla chitarra. E’ specializzato nella tecnica bottleneck/slide, una delle maniere più interessanti e in qualche modo sorprendenti di suonare la chitarra; l’origine è antica ma la sua evoluzione nel tempo ha messo in luce le sue numerosissime possibilità timbriche ed espressive.
In questo workshop si cercherà di coprire tutti gli argomenti/aspetti più importanti di questo approccio.

3° giorno:
– la scelta del materiale (vetro, metallo, ceramica)
– l’impugnatura (dito mignolo, anulare o medio)
– come usare il bottleneck (appoggio sulle corde, string muting, movimenti su
corde singole o più corde
– le accordature “aperte”/open tunings
– scale e arpeggi
– esempi di fraseggi
– esempi di brani blues
– combinazione di ritmica e parti soliste con bottleneck
– esempi di fraseggio nello stile dei principali maestri del bottleneck
– esempi di tecniche e stili avanzati
– accordature “modali” e “miste”
– elementi di composizione/arrangiamento di brani con impiego del bottleneck

 

CONFERENZE-WORKSHOPS-PRESENTAZIONI (presso spazio conferenze, area espositiva Acoustic Guitar Village)

Venerdì 29 settembre

  • ore 14.30: “La chitarra 12 corde, lo strumento amato da Leadbelly : come la liuteria italiana, la colonizzazione francescana in Messico e le musiche di confine hanno influenzato la nascita di questo particolare modello di chitarra dalla voce inconfondibile, entrato a far parte della storia del blues, country, rock, pop”, a cura del M° liutaio Leonardo Petrucci
  • ore 16.00: “Ascolti guidati da Guadagnini e Torres alla chitarra moderna” a cura del M° F.Taranto con la partecipazione del M° liutaio Lorenzo Frignani
  • ore 17.30: “Le nuove mute per chitarra classica di aquila Corde Armoniche in diverse tonalità acute e gravi: impatto nell’educazione musicale, nel concertismo e nella composizione” a cura di Mimmo Peruffo, Aquila Corde

Sabato 30 settembre

  • ore 10,30: Presentazione del libro “Il Re del Blues” il blues spiegato ai bambini, edizioni Curci, a cura di Reno Brandoni e Laura Moro
  • ore 12,00: “Ricordo di Bill Collings, un genio della 6 corde contemporanea” con Doug Chandler, Richard Hoover (Santa Cruz Guitars), Jean Larrivée, Steve Harvey (Martin Guitars), Ignazio Vagnone
  • ore 14,30: “Il lavoro per il musicista del 2000: vecchie professioni che muoiono, nuove professioni che nascono” a cura di Giovanni Unterberger, fondatore delle Accademie Musicali Lizard e Miki Bianco
  • ore 16,00: “Antonio De Torres il grande maestro” a cura di Gabriele Lodi con esposizione di strumenti originali e momento sonoro a cura del giovane talento Zlatko Josip Grgić;
    introduzione della dott.ssa Virginia Villa e del collezionista Giovanni Accornero. Evento realizzato con la collaborazione del Museo del Violino di Cremona.
  • ore 17,30: “La Chitarra Acustica in Conservatorio” a cura del M° Micky Piperno, con la partecipazione di Andrea Carpi

Domenica 1 ottobre

  • ore 10,30: “La chitarra classica in italia: Pietro Gallinotti, influenza sul concertismo e didattica” a cura del M° Bruno Giuffredi
  • ore 12,00: “100 anni di chitarra archtop Jazz: i protagonisti, gli strumenti, i liutai e lo stile musicale della chitarra esteticamente vicina agli strumenti ad arco” a cura di Carmelo Tartamella
  • ore 14,30: Presentazione della collana “Studies and Educational Pieces from Past Guitar Masters” edizioni Ut Orpheus, a cura del M° Lucio Matarazzo con intervento chitarristico del M° Marco Caiazza
  • ore 15,30: Presentazione Chitarra in seta e fibra di carbonio  a cura di Luca Alessandrini

Durante le tre giornate, nelle pause delle conferenze/presentazioni, verrà proiettato il film “ACOUSTIC UPRISING”, realizzato e prodotto in Australia da Jenny McCloy per la Fingerstyle Movie Pty Ltd. Il film è un documentario sulla rinascita della chitarra acustica contemporanea tra le nuove generazioni e il grande impatto artistico che può avere nella mani e nelle testimonianze di grandi artisti della 6 corde come Tommy Emmanuel, Kaki King, Andy McKee, ecc.

Il film ha ricevuto numerosi premi ed è continuamente proiettato nei migliori festival chitarristici internazionali quali Canadian Guitar Festival • Sydney Guitar Festival • Guitar Town 2017 • Melbourne Guitar Show • Indiana State Fingerstyle Guitar Festival

Questo il link per un trailer del film: https://vimeo.com/221735055


 

REPORT DEL SUCCESSO DELL’AGV CREMONA 2017!

Cari amici,
l’Acoustic Guitar Village a Cremona Musica International Exhibitions è appena terminato e siamo molto soddisfatti dei risultati ottenuti! Più di 17mila presenze di pubblico in tutta la manifestazione e un folto pubblico all’interno dell’AGV, che ha portato all’evento circa 200 musicisti nelle varie esibizioni sui palchi e 900 mq di area espositiva, con la presenza delle migliori aziende chitarristiche e liutai, italiani e stranieri……

Il gala concert di apertura nello splendido teatro Ponchielli di Cremona è stato il giusto aperitivo di una manifestazione sempre più importante in campo internazionale. Successo e grandi performance per la songwriter newyorkese Diane Ponzio, per il funambolico Finaz e per l’affermato duo internazionale Tuck & Patti. Ricorderemo a lungo il concerto!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Un sentito ringraziamento a quanti hanno contribuito all’ottima riuscita dell’Acoustic Guitar Village 2017: agli espositori che, speriamo ma ne siamo convinti, abbiano ottenuto buoni risultati dall’impegno profuso nella manifestazione; a tutti i musicisti, che hanno fatto molti chilometri per raggiungere Cremona, ma si sono loro stessi divertiti e hanno portato all’evento gioia e grande professionalità; ai vari collaboratori dell’AGV e allo staff della Fiera di Cremona, sempre puntuale e perfetto negli allestimenti; infine al nostro staff: tanta tanta fatica, ma grande soddisfazione per i risultati raggiunti.

Appuntamento all’AGV 2018 all’interno di Cremona Musica: 28-29-30 settembre 2018!